NAPOLI. Chiesa di san Giovanni Battista dei Fiorentini, Ultima Cena di M. Pino, prima metà XVI secolo

Nell’abside, al centro è il Battesimo di Cristo e a destra si trova l’Ultima Cena, un olio su tavola di 380 x 280 cm, opera di Marco dal Pino o Marco Pino, o Marco di Giovanni Battista, detto Marco da Siena (Siena, 1521 – Napoli, 1583), allievo di Domenico Beccafumi, lavorò a Siena, Roma, Montecassino e Napoli.

Nel dipinto sono visibili solo 10 Apostoli; tra essi s. Giovanni che si appoggia al tavolo, Giuda in primo piano a destra con la borsa del denaro appesa al sedile. Un’architettura con un alto arco a tutto sesto incornicia la figura di Cristo.

 

La chiesa era di riferimento della numerosa comunità dei fiorentini ed ebbe un primo stanziamento nel XIII secolo, nella zona del porto vicino alla porta del Caputo (o dei Caputi).
Nel 1557 i Fiorentini si trasferirono nella chiesa di San Vincenzo. Questa chiesa fu fondata nel 1461 (anche se alcuni storici propongono date diverse) da Isabella di Chiaromonte, regina di Napoli e moglie di Ferrante d’Aragona, e affidata ai frati domenicani.
Durante i lavori di costruzione del nuovo rione Carità, tra il 1952 e il 1953, fu demolita la chiesa col pretesto dei danni subiti per i bombardamenti su Napoli della seconda guerra mondiale.
La nuova chiesa fu costruita nel quartiere Arenella in via Pacio Bertini, vicino a piazza degli Artisti, e consacrata nel 1959 dal cardinale Alfonso Castaldo. A essa fu assegnata parte del patrimonio artistico del vecchio luogo di culto, in particolare nove quadri del XVI secolo del Pino e del Balducci.

 

Link:
https://catalogo.beniculturali.it/detail/HistoricOrArtisticProperty/1500622222
https://it.wikipedia.org/wiki/Chiesa_di_San_Giovanni_Battista_dei_Fiorentini_(Napoli)

https://www.treccani.it/enciclopedia/marco-di-giovanni-battista_%28Dizionario-Biografico%29/


Regione Campania
Localizzazione: NAPOLI. Chiesa di san Giovanni Battista dei Fiorentini
Autore: Marco Pino
Periodo artistico: prima metà XVI secolo
Rilevatore: AC