MONTESCAGLIOSO (MT). Chiesa dei SS. Pietro e Paolo con Ultima Cena, 1820

Sopra l’altare della cappella absidale di sinistra, un olio su tela di 249 x 150 cm, del 1820.

Numerosi sono i dipinti a olio, diffusi tra Puglia e Basilicata, accostabili oggi all’attività lucana del pittore veneziano Giovanni Donadio (documentato 1818-22), che fu particolarmente attivo a Gravina di Puglia e ad Anzi.
Ben attestata è la sua attività a Montescaglioso, dove realizzò intorno al 1820, per la Chiesa Madre, una serie di sette grandi tele, ciascuna delle quali abbinata a due ovali, con figure di Santi e della Vergine, uno dei quali firmato.
Di qualità assai modesta, i dipinti esplicitano la formazione del pittore sui testi del secondo Settecento, e la sua adesione a un superficiale, attardato classicismo, cui si mescola un vago cromatismo di ascendenza veneta. In tutti i dipinti per Montescaglioso, Donadio enfatizza e calca molto gli accenti devozionali dei suoi personaggi.

 

Il dipinto con l’Ultima Cena è il primo della lista dei sette grandi quadri, fu pagato 35 ducati ed era affiancato dai due ovali con la Madonna del Rosario e la Madonna del Carmine.

Intorno a un tavolo quadrato siedono gli Apostoli. Al centro Gesù con il braccio destro sollevato, in atto di parlare. Appoggiato davanti a lui, con gli occhi chiusi, san Giovanni. In alto,  un lampadario, un angioletto e testine alate.

 

 

Link:
https://catalogo.beniculturali.it/detail/HistoricOrArtisticProperty/1700029443

 

Info sulla Chiesa:
https://www.beweb.chiesacattolica.it/edificidiculto/edificio/90074/


Regione Basilicata
Localizzazione: MONTESCAGLIOSO (MT). Chiesa dei SS. Pietro e Paolo con Ultima Cena, 1820
Autore: Giovanni Donadio
Periodo artistico: 1820
Rilevatore: AC