SETTIMO VITTONE (To). Pieve di San Lorenzo, Ultima Cena.

Il complesso, monumento nazionale, è adagiato sulla rocca dell’antico castello, attorniato da ultrasecolari piante di olivi.
Il luogo è di indiscussa importanza storica ed architettonica.
E’ meta di studiosi, cultori e migliaia di visitatori.
Fra le testimonianze più significative vanno annoverate: il Battistero ottagonale di San Giovanni (IX secolo), suddiviso in 8 nicchioni, con un’abside quadrata e un piccolo campanile aggiunto nel XIII secolo e la chiesetta (XII secolo) ad aula unica con pianta a croce latina e tre cappelle rettangolari.
All’interno della chiesetta sono visibili numerosi cicli di affreschi realizzati da pittori operanti tra il 1100 e la fine del 1400.
Fra questi una Ultima Cena, rovinata da interventi edilizi successivi. Solo tre Apostoli a sinistra e due a destra sono interamente conservati, sotto la mensa vediamo panneggi e piedi dei commensali, variamente mossi. E’ insolita una mensa cosi ricca di bicchieri colmi, di bottiglie di vino, e di grande abbondanza di pagnottelle sparse. Il Cristo era probabilmente in posizione mediana, nel punto in cui sulla mensa si trova una grande coppa (inizi 1400). Probabilmente della stessa mano del Santo Vescovo del registro sottostante.
La leggenda vuole che in detta chiesa sia stata sepolta la Regina Ansgarda e così è scritto in una lapide posta in tempi successivi.

Fruibilità: aperto la domenica pomeriggio.
Si deve salire al castello arroccato sopra il borgo vecchio. Nella corte interna si trova il complesso architettonico composto dal battistero e dalla chiesa di San Lorenzo. Piazza Conte Rinaldo, 7
Proloco e FAI tel. 0125 48744 oppure 349 559 1345

Fase cronologica: IX secolo – XII

Internet: www.comune.settimovittone.to.it

Data compilazione scheda: 06 – 05 – 2018

Rilevatore: Valter Bonello

 


Provincia Torino
Regione Piemonte