POTENZA. Cappella del Beato Bonaventura, con Ultima Cena di M. Prayer, 1950 circa

 

Dipinto a olio su tela, del pittore Mario Prayer (1887 – 1959), con l’Ultima Cena realizzata nel 1950 circa.

La Cappella del Beato Bonaventura si trova lì dove era la sua casa natale, nel vicolo omonimo di Via Pretoria. Le notizie risalgono al 1651. All’interno si trovano due ambienti. L’altare in pietra rossa con disegno barocco e l’acquasantiera provengono dal monastero di San Luca. In questa cappella sono custodite alcune reliquie del beato in un’urna lignea collocata in un’edicola su parete e in due piccoli reliquiari in legno e metallo.
Il beato Bonaventura da Potenza, al secolo Carlo Antonio Gerardo Lavanga (Potenza, 1651 – Ravello, 26 ottobre 1711) è stato un presbitero e religioso italiano dell’Ordine dei Frati Minori Conventuali, proclamato beato da Papa Pio VI nel 1775.

Immagini da:
http://www.lucania.one/paesi_taddeo/t_663/p_monum/663_25.htm

https://www.beweb.chiesacattolica.it/edificidiculto/edificio/25814/Cappella+del+Beato+Bonaventura


Regione Basilicata
Localizzazione: POTENZA. Cappella del Beato Bonaventura
Autore: Mario Prayer (1887 – 1959)
Periodo artistico: 1950 circa
Rilevatore: AC