PORTOGALLO – LISBONA. Chiesa di Nossa Senhora do Loreto, con Ultima Cena di Joaquim Manuel da Rocha, 1782

Olio su tela, dipinto dal pittore portoghese Joaquim Manoel da Rocha (1727 – 1786)

La chiesa sorge nel luogo in cui si innalzavano le mura che delimitavano il lato occidentale della Lisbona trecentesca. Il culto per la Madonna di Loreto, particolarmente diffuso in Italia, fu introdotto a partire dal XIV secolo dagli italiani che si trasferivano in Portogallo per dedicarsi alle professioni legate al mare e alla pesca. Alcuni di essi si distinsero, giungendo a ricoprire ruoli di rilievo presso la Corte portoghese. Fu per l’influenza di questa comunità italiana che nel 1518 fu realizzata una prima chiesa dove era l’eremo di Santo António che poi fu trasformato in un tempio più grande, dedicato alla Vergine di Loreto. La chiesa attuale risale al 1676, dopo che un incendio, nel 1651, aveva distrutto parte dell’edificio originario. Il terremoto del 1755 arrecò molti danni alla struttura che fu in parte ricostruita nel 1785.
L’interno, a una sola navata, termina in un soffitto decorato da un dipinto della Vergine di Loreto, attribuito a Pedro Alexandrino (1730-1809). È fiancheggiato da 12 cappelle, con bei dipinti e rivestimenti di marmi di origine italiana.

Immagine da Wikimedia.


Regione Estero
Localizzazione: PORTOGALLO – LISBONA. Chiesa di Nossa Senhora do Loreto
Autore: Joaquim Manuel da Rocha
Periodo artistico: 1782
Rilevatore: AC