MOMO (NO). Chiesa della Santissima Trinità, con affresco di Ultima Cena dei Cagnola, fine XV – inizi XVI secolo

L’oratorio risale verosimilmente al secolo XI, ed era una semplice cappella per la sosta dei viandanti. Risalgono a quel periodo l’abside romanica ed il basamento della torre campanaria.
Nei due secoli successivi l’edificio fu ampliato e quasi totalmente ricostruito. assumendo la funzione di ecclesia. Agli inizi del XV secolo la navata della chiesa fu modificata con la costruzione di due archi a sesto acuto che la dividevano in tre campate e successivamente con l’inglobamento del vestibolo a formare una quarta campata.

Completamente affrescata con il ciclo della Vita di Cristo in 30 riquadri lungo le pareti laterali della chiesa, ed il Giudizio Universale che occupa il primo arco (ex- controfacciata) e un riquadro (Inferno) sulla parete nord della seconda campata. Vi compaiono anche episodi tratti dai Vangeli apocrifi che narrano l’infanzia di Gesù.

 

Gli affreschi sono attribuiti alla bottega dei Cagnola, molto attiva nel novarese tra la fine del XV e l’inizio del XVI secolo. Si ipotizza che Tommaso Cagnola, il capo bottega, si sia limitato ad un lavoro di impostazione e supervisione del progetto, mentre l’esecuzione debba attribuirsi ai figli Giovanni e soprattutto Francesco la (prima del 1498 -1517 circa).

Un riquadro della parete sud, terza campata, raffigura l’Ultima Cena, di impostazione tradizionale, con gli Apostoli attorno a una tavola rettangolare su cui sono pani, piatti e bicchieri. Gesù sta dando un boccone o un’ostia al discepolo alla sua destra. Si evidenzia san Giovanni, appoggiato al tavolo, ma non Giuda.

 

Link:
https://archeocarta.org/momo-no-chiesa-della-santissima-trinita/

https://it.wikipedia.org/wiki/Chiesa_della_Santissima_Trinit%C3%A0_(Momo)


Provincia Novara
Regione Piemonte
Localizzazione: MOMO (NO). Oratorio della Santissima Trinità
Autore: Tommaso, Giovanni e Francesco Cagnola
Periodo artistico: fine XV - inizi XVI secolo
Rilevatore: AC