CODIGORO (Fe), Abbazia di Pomposa, con Ultima Cena nel refettorio del Monastero.

L’affresco si trova sulla parete sinistra rispetto all’entrata e fa parte di un trittico con le tre scene scandite da quattro colonnine tortili. Le immagini rappresentate costituiscono il programma iconografico volto a sottolineare la funzione del luogo.
La scena dell’Ultima Cena, la prima a partire da sinistra, vede gli apostoli distribuiti attorno ad un tavolo rotondo. Alcuni apostoli sono ben riconoscibili per l’iconografia, come Giovanni, nell’atto di poggiare il capo su Gesù e Giuda, l’unico con aureola scura e sul lato opposto del tavolo, che è quello che ha già iniziato sfacciatamente a mangiare.
Sulla tavola si trovano le suppellettili tipiche dell’epoca: ciotole in legno, un boccale in maiolica arcaica, bicchieri e bottiglia in vetro e il capiente contenitore della portata principale che contiene un grosso pesce.

Il pittore Pietro da Rimini la dipinse nel 1316.
I dipinti di Pietro da Rimini che decoravano – allora come oggi -, le pareti del refettorio, rappresentavano il Cristo con la Vergine ed i Santi, l’Ultima Cena e la Cena dell’Abate Guido.
La straordinarietà del dipinto dell’Ultima Cena di Pietro da Rimini sta nel fatto che, gli apostoli, siedono ad un tavolo rotondo e, non rettangolare o, semicircolare. In questa maniera, non vi erano differenze di grado anzi, gli apostoli e lo stesso Gesù erano tutti uguali; tutti sullo stesso piano.
In altre immagini, i commensali che sedevano a semicerchio o di fronte, davano l’impressione di guardare verso un punto esterno, quasi indifferenti del “rito” che si stava consumando.
Di Pietro da Rimini rimane solo la documentazione delle sue opere, poiché la sua vita e, la sua morte, rimangono un mistero. È appunto dalla datazione delle sue opere, nelle quali si firmava Petrus De Arimino che si evince come abbia vissuto nella prima metà del XIV secolo.

Bibliografia:
Memorie del pittore trecentista Pietro da Rimini” (La Romagna – 3, 1906 – pagine 443-447).

 


Regione Emilia-Romagna
Localizzazione: Pomposa
Autore: Pietro da Rimini
Periodo artistico: 1316
Data ultima verifica: 05/07/2020
Rilevatore: Angela Crosta