ZOLLINO (LE). Chiesa matrice dei Santi Pietro e Paolo, con Ultima Cena.

ULTIMA CENA, affresco, XVII – XVIII secolo

La chiesa ha origine antiche; nel 1540 l’arcivescovo Pietro Antonio De Capua criticò le pessime condizioni di conservazione del sacro edificio, sollecitandone il restauro. I Lavori di ristrutturazione proseguirono per tutto il XVIII secolo sino al XIX secolo, quando l’edificio raggiunse le dimensioni attuali e nel 1863 fu realizzata la facciata semiottagonale che costituisce il prospetto principale della chiesa. Gli affreschi furono restaurati nel 2009-2010.
L’edificio presenta una planimetria a croce latina, in cui la presenza di cappelle laterali (due per lato, comunicanti tramite varchi intermedi) compensa la sporgenza dei due bracci del transetto. Un avancorpo semiottagonale caratterizza il prospetto principale, mentre il presbiterio, orientato a nord-est, si inserisce all’interno di una scarsella absidale fiancheggiata dalla sacrestia (nord-ovest) e da un piccolo vano di servizio.

L’Ultima Cena, risalente al XVII – XVIII secolo, fu affrescata su una delle volte dell’edificio da un ignoto pittore.

Immagine tratta da
http://www.prolocosalento.it/docs/index.shtml?A=u_cena3


Regione Puglia
Localizzazione: ZOLLINO (LE). Chiesa matrice dei Santi Pietro e Paolo
Autore: ignoto
Periodo artistico: XVII – XVIII secolo
Data ultima verifica: 09/12/2020
Rilevatore: Angela Crosta