SAN LORENZO DORSINO (Tn), fraz. Pergnano. Chiesa dei Ss Rocco e Sebastiano, con Ultima Cena.

San Lorenzo in Banale è stato un comune italiano in provincia di Trento; dal 1º gennaio 2015 si è operata la fusione col comune di Dorsino e la creazione di una nuova entità di nome San Lorenzo Dorsino.
Nell’abitato di San Lorenzo in Banale, frazione Pergnano, sorge la chiesetta intitolata ai Santi Rocco e Sebastiano. L’edificio fu edificato dopo l’epidemia di peste del 1578.
L’aula è in due campate sovrastate da volte a crociera e nell’area presbiteriale si conservano gli affreschi di Cristoforo II Baschenis (Belli 2008, p. 30), particolarmente attivo in questa zona delle Giudicarie.
Le vele sono definite da una cornice multicolore, che simula architettonicamente dei finti costoloni ed iconograficamente l’incrociarsi di due arcobaleni, in esse sono raffigurati i quattro Evangelisti e altrettanti Dottori della Chiesa; i personaggi sono assisi in troni dalle fogge particolari e diverse. In questo caso gli scranni si incastrano perfettamente tra loro, mentre le gambe dei personaggi trovano un posto limitato nei peducci della volta, spazi che con tengono anche i simboli in miniatura degli Evangelisti.
Al centro della volta è raffigurato il busto del Cristo benedicente. Una Crocifissione, dipinta sulla parete di fondo, racchiude diversi episodi narrati nei Vangeli in un’unica soluzione, senza la scansione temporale presente nei testi sacri.

Molto interessante è l’Ultima cena posta sulla parete sinistra, dove spicca il Cristo che sembra intingere un pezzo di pane in una stoviglia per porgerlo a Giuda, come narrato nel Vangelo di Giovanni (13, 24) (Dal Prà 2002, p. 47).
Il traditore è posto di fronte a lui, in disparte, con le mani giunte, unico tra quelli seduti a non avere sul capo l’aureola.
Si distinguono facilmente il discepolo prediletto, san Giovanni, affranto e consolato da Cristo, e san Pietro, sul lato opposto, che stringe nella mano un coltello.
Tuttavia, nella scena, ciò che catalizza maggiormente l’attenzione è la tavola imbandita su cui stanno numerosi gamberi di fiume, analogamente all’affresco della chiesa di Carisolo.
La presenza di questo animale sul desco dell’Ultima Cena avrebbe un valore simbolico come vogliono i più, oppure, con meno probabilità sarebbe solo il riferimento ad un alimento tipico del periodo, diffuso nelle regioni dell’Italia settentrionale. L’incedere a ritroso del crostaceo potrebbe ricordare il percorso della Resurrezione (dalla morte alla vita).
Sul desco è presente, oltre ai gamberi, l’agnello pasquale: in questo caso un riferimento simbolico all’imminente sacrificio di Cristo (Dal Prà 2002, p. 50).

Sulla parete destra, meno affollata, è ritratta la Madonna in trono col Bambino affiancata da san Sebastiano e da un altro santo che regge la palma del martirio ed una spada.
Sotto il peduccio della volta, verso est, sta un riquadro affrescato con i santi titolari, Rocco e Sebastiano. I due si trovano spesso in coppia, alla luce del fatto che sono entrambi identificati come protettori contro la peste.
Sull’altare, una pregevole pala seicentesca attribuita al bergamasco Domenico Carpinoni (1566?-1658), seguace di Palma il Giovane, raffigurante la Madonna con Bambino e i santi Rocco e Sebastiano e forse coeva alla doratura dell’altare (ivi, p. 93).

Bibliografia:
– M. Dalba 2014, Dal Castello di Stenico ai castelli delle Giudicarie. Itinerari d’arte e di storia, Castello del Buonconsiglio. Monumenti e collezioni provinciali, Trento
– W. Belli 2008, Itinerari dei Baschenis. Giudicarie, Val Rendena, Val di Non e Val di Sole, Trento
– E. Chini 1987, L’arte nelle Giudicarie Esteriori, in A. Gorfer (a cura di), Le Giudicarie esteriori. Banale, Bleggio, Lomaso, I, Il territorio, Ponte Arche (Tn), pp. 3-101
– L. Dal Prà 2002, La cultura dell’immagine in Trentino. Il sacro, in L. Dal Prà, E. Chini, M. Botteri (a cura di), Le vie del Gotico. Il Trentino fra Trecento e Quattrocento, Trento, pp. 31-77
– Gnesotti 1786, Memorie per servire alla storia delle Giudicarie disposte secondo l’ordine de’ tempi, Con una breve Appendice delle Iscrizioni, (ristampa anastatica: Condino [Tn] 1973)

Fonte: testo tratto in parte dal libro di M. Dalba.

Immagine:
https://www.cultura.trentino.it/Approfondimenti/Chiesa-dei-Santi-Rocco-e-Sebastiano-a-Pergnano


Regione Trentino-Alto-Adige
Localizzazione: San Lorenzo Dorsino (TN)
Data ultima verifica: 05/11/2020
Rilevatore: Angela Crosta - Feliciano Della Mora