SAN GIMIGNANO (Si). Collegiata di Santa Maria Assunta, con Ultima Cena.

La basilica collegiata di Santa Maria Assunta, conosciuta anche come il duomo di San Gimignano è il principale luogo di culto cattolico di San Gimignano, sede dell’omonima parrocchia affidata al clero dell’arcidiocesi di Siena-Colle di Val d’Elsa-Montalcino.
Situata in piazza del Duomo è alla sommità di un’ampia scalinata dalla quale domina il lato occidentale della piazza. Eretta forse nel 1056 e sicuramente consacrata nel 1148 venne prima ristrutturata nel 1239 e poi ingrandita nel 1460 su progetto di Giuliano da Maiano.
All’interno, la parete laterale della navata destra è occupata da un famoso ciclo di affreschi con Storie del Nuovo Testamento, dipinti tra il 1338 e il 1340 dai fratelli Lippo e Federico Memmi, influenzati dallo stile del più celebre cognato Simone Martini.
Gli affreschi sono distribuiti su tre fasce orizzontali nelle sei campate della navata.
La lettura degli episodi è quasi interamente bustrofedica.
Nel terzo registro, il più basso, altri otto riquadri, dall’ingresso verso l’altare, nella prima campata vi è l’Ultima Cena e il Tradimento di Giuda.


Regione Toscana
Localizzazione: San Gimignano (Si)
Autore: Lippo e Federico Memmi
Periodo artistico: 1338-1340
Data ultima verifica: 12/05/2020
Rilevatore: Feliciano Della Mora - Valter Bonello