GEORGIA – Complesso monastico di David Gareji, Monastero di Udabno, Ultima Cena

 

Il complesso monastico ortodosso del monte Gareji, a circa circa a 60-70 km a sud est della capitale Tbilisi, vicino alla città di Udabno, sorge sul confine tra Azerbaigian e Georgia e quindi è oggetto di controversie territoriali.
Fondato nel VI secolo da David, uno dei tredici monaci assiri che giunsero nel paese, comprende 19 monasteri medievali scavati nella roccia arenaria, varie chiese rupestri e circa 5000 celle per i monaci. Dalla fine dell’XI all’inizio del XIII secolo, lo sviluppo economico e culturale del sito raggiunse la sua fase più alta, riflettendo la prosperità generale del regno medievale di Georgia.

Dopo il 1921 il complesso monastico fu chiuso e abbandonato, ma nel 1991, col ripristino dell’indipendenza della Georgia, la vita a David Gareja è ripresa almeno parzialmente.
Questo sito è caratterizzato da una combinazione unica di architettura storica, siti archeologici preistorici, campi paleontologici e importanti caratteristiche biogeografiche.
Due dei monasteri più importanti e visitati sono Lavra (l’unico abitato oggi) e, sulla collina sopra di esso, Udabno, che ha bellissimi affreschi. Gli altri monasteri sono difficili da raggiungere (alcuni accessibili solo a piedi) e altri sono in rovina.

Le pitture dei monasteri di David Gareja sono di elevata qualità artistica; gli affreschi del monastero di Udbano (sito diverso dalla città attuale), costruito tra IX e XI secolo, a oggi in parte in Azerbaigian, sono notevoli per le figure colorate che, per la maggior parte, si stagliano su uno sfondo bluastro e risalgono al X-XIV secolo.
Una delle aree più interessanti del complesso è il refettorio dei monaci, che presenta anche significativi esempi come la raffigurazione dell’Ultima Cena e, sulle colonne, immagini di santi monaci (Davit Garejeli, Ekvtime Mtatsmindeli e altri).

Particolare l’iconografia dell’Ultima Cena: un tavolo rettangolare ad angoli stondati su cui vi sono pesci e pani, all’estremità sinistra siede Gesù, con appoggiato a lui san Giovanni. Al centro dietro al tavolo, un Apostolo inzuppa il pane nella ciotola (forse è Giuda, secondo il racconto evangelico di Marco 12.20 e Matteo 26.23). L’affresco è stato rovinato da sfregi vandalici e alcune aureole sono scomparse. Undici Apostoli sono chiaramente visibili, invece del dodicesimo è rimasto solo il contorno sullo sfondo, in alto dietro la terza figura al tavolo (forse invece era costui Giuda?).

Immagini da Wikimedia e da
http://rolfgross.dreamhosters.com/Georgia-Web/Udabno/Udabno.htm

https://real-cottage.ru/en/kondicionirovanie/rasstoyanie-ot-tbilisi-do-david-garedzhi-gruziya-kahetiya-ch-4-monastyrskii/

https://global-geography.org/af/Geography/Asia/Georgia/Pictures/Around_Tbilisi/David_Gareja_Monastery_Complex_-_Udabno_Monastery_Frescos_5

Link:
https://en.wikipedia.org/wiki/David_Gareja_monastery_complex

https://az.wikipedia.org/wiki/Udabno_monast%C4%B1r%C4%B1


Regione Estero
Localizzazione: GEORGIA - Complesso monastico di David Gareji, Monastero di Udabno
Rilevatore: AC