FRANCIA –  PLEYBEN. Calvario con scultura di Ultima Cena 

Il complesso parrocchiale di Pleyben conserva, oltre alla chiesa dedicata a san Germano di Auxerre, al portico e all’ossario, anche un Calvario. Una prima costruzione risale al 1555 e probabilmente si trovava vicino al lato sud della chiesa, nel 1650 lo scultore Julien Ozanne intervenne sul monumento per scolpire diverse scene come l’Ultima Cena, l’entrata in Gerusalemme e la Lavanda dei piedi, che sono su un lato del monumento. 
Tra il 1738 e il 1743 il calvario fu spostato e la sua struttura fu rimaneggiata. Durante questo periodo, al calvario fu aggiunto un arco di trionfo per conferirgli l’aspetto tipico che ha ancor oggi.
Il Calvario si presenta come un massiccio quadrilatero con quattro sporgenze, su cui si trovano un fregio e una piattaforma. Il blocco di pietra superiore, che è stato aggiunto quando il Calvario fu spostato, gioca un ruolo importante nella lettura delle 30 scene su due piani che sono raffigurate sul monumento. In effetti, le sue dimensioni incredibili conferiscono un aspetto sparso alle statue che si trovano ad un’altezza insolita. La maggior parte delle sculture sono realizzate in kersantite, pietra locale simile al granito, ma alcune sono state scolpite in una fragile arenaria e quindi la loro conservazione è a rischio.


Immagini e informazioni da:
https://it.wikipedia.org/wiki/Complesso_parrocchiale_di_Pleyben


Regione Estero
Localizzazione: FRANCIA -  PLEYBEN. Calvario - Complesso parrocchiale
Periodo artistico: 1555 - 1650
Rilevatore: AC