FIRENZE. Convento di San Marco, con Ultima Cena dell’Angelico.

L’Ultima Cena, o Comunione degli Apostoli, è uno degli affreschi del Beato Angelico che decorano il convento di San Marco. Realizzato in una delle celle più grandi, misura 200 x 248 cm, ed è un’opera sicuramente autografa del maestro, risalente al 1440-1442. L’Angelico si dedicò alla decorazione di San Marco su incarico di Cosimo de’ Medici, tra il 1438 e il 1445, anno della sua partenza per Roma, per poi tornarvi nel 1450, quando completò alcuni affreschi.

Un questo affresco, gli Apostoli sono seduti in fila alla tavola di forma a “L”, e quattro di loro, che stavano seduti sui panchetti anteriori, sono inginocchiati e messi in disparte per facilitare la visione della scena. A sinistra si trova la Vergine Maria, pure inginocchiata. Notevole è la resa spaziale, con figure ben calibrate a seconda della distanza ideale. La scena trasmette un senso di immobilità, essendo essenzialmente destinata ad ispirare la meditazione e la preghiera. Questa nuova fase dell’arte dell’Angelico fu sicuramente influenzata dalla destinazione particolare degli ambienti, dove i monaci vivevano una vita fatta di contemplazione, preghiera e meditazione. Le figure sono sobrie e semplificate, i colori sono delicati e tenui, ma con una gamma più bassa e spenta rispetto alle opere su tavola.

Immagine da Wikimedia Commons

Link
https://it.wikipedia.org/wiki/Comunione_degli_Apostoli_(Angelico)


Regione Toscana
Localizzazione: FIRENZE. Convento di San Marco
Autore: Beato Angelico
Periodo artistico: 1440 - 1442
Data ultima verifica: 09/12/2020
Rilevatore: AC