FINALE LIGURE, fraz. Perti (SV). Chiesa di Sant’Eusebio con dipinta una Ultima Cena.

Tra le chiese più antiche del Finale è quella dedicata a S. Eusebio a Perti. Risultato di diversi rimaneggiamenti, particolarmente in epoca barocca, la sua fondazione dovrebbe risalire al X o XI secolo.
All’interno si trova la cripta romanica con vele sostenute da colonnine poligonali dai rustici capitelli sagomati.
Del XIV secolo è invece l’abside poligonale che termina nel singolare campanile a vela quattrocentesco con archetti gotici e croce realizzata con loggioni e scodelle ceramiche spagnole datate al XV secolo.
La costruzione attuale risale al XIII secolo e presenta un’abside poligonale sovrapporta a quella di cui si è detto.
La necropoli romana adiacente, scoperta negli anni 1955-56, ha restituito corredi tombali risalenti al IV e V secolo d. C. che dimostrano la presenza di un vicus romano ed ora sono esposti nel Museo Archeologico del Finale.
Nel 1979 è stato scoperta, nell’area archeologica attigua, la più antica testimonianza epigrafica legata alla diffusione del cristianesimo ritrovata nell’area ligure-piemontese: un tegolone graffito d’uso funerario datato 362 d.C che riporta una iscrizione per Lucius, un bambino di nove anni.

All’interno della chiesa è presente un dipinto su tela, di autore ignoto, raffigurante l’Ultima Cena.

La chiesa è aperta in occasione delle funzioni religiose.

Info:
Strada Provinciale 17, 26, 17024 Finale Ligure (Sv)

Scheda compilata il 1 ottobre 2019

Autore: Valter Bonello