Archivio della categoria: Schede

RAVENNA: Sant’Apollinare Nuovo, Ultima Cena.

Sant’Apollinare Nuovo venne eretta da Teodorico per il culto ariano al principio del sec. VI, passata al culto cattolico sotto l’arcivescovo Agnello (557-565), che la dedicò a San Martino, e dal sec. IX intitolata a Sant’Apollinare. Rimaneggiata più volte nel corso dei secoli, ha una semplice facciata in laterizi, adorna di una bifora marmorea cinquecentesca […]

Leggi Tutto

REZZO (Im). Il Santuario di Nostra Signora del Santo Sepolcro nel Parco Alpi Liguri.

La primavera è forse il momento migliore per conoscere questo luogo d’altri tempi: immerso nei tigli a monte del paese, l’edificio si fa notare già da lontano grazie al campanile, sul quale restano poche tracce di un San Cristoforo dipinto che doveva fungere da insegna per i viandanti. Inaugurato nel 1492, quando i centri italiani […]

Leggi Tutto

ROCCA DI CAMBIO (Aq). Abbazia di Santa Lucia.

L’abbazia di Santa Lucia è un edificio religioso che è monumento nazionale dal 1902. Rappresenta uno dei più importanti complessi abbaziali italiani di architettura gotico-romanica; la sua costruzione si fa risalire al XII secolo sui resti di una piccola costruzione rettangolare che ne costituisce oggi la cripta. La prima data certa in cui l’abbazia di […]

Leggi Tutto

ROSSANO (Cs). Il Codex Purpureus Rossanensis: un tesoro prezioso dell’arte bizantina.

Il Codex Purpureus Rossanensis è uno dei più antichi evangeliari esistenti al Mondo, reso oltremodo prezioso ed unico grazie alle sue bellissime miniature, capolavoro dell’arte bizantina. Esso presenta i resti di un indipendente ciclo di miniature relative alla vita di Cristo, il più antico rimasto in un manoscritto greco. È uno dei capolavori della letteratura […]

Leggi Tutto

SALERNO, l’Ultima Cena, nelle tavolette d’avorio medievali del Museo Diocesano.

Il Museo Diocesano ‘San Matteo’ in Salerno nacque nel 1935 per offrire all’attenzione degli studiosi e dei visitatori le tele dipinte che rivestivano alcune pareti della Cattedrale e della sacrestia, alcuni codici miniati ed il rotolo dell’Exultet, che, diviso in fogli, era chiuso in una cassa di noce venne poi avviata una raccolta numismatica (che […]

Leggi Tutto

SAN GIORGIO DELLA RICHINVELDA, fraz. Provesano, chiesa San Leonardo, Ultima cena di Gianfrancesco da Tolmezzo.

Dedicato a San Leonardo, l’edificio sacro, probabilmente innalzato su una precedente chiesa, risale alla fine del XV secolo. Nel 1494, durante il ‘placito di cristianità’ nella pieve di San Giorgio – una sorta di assemblea pubblica per esaminare la condizione dei benefici ecclesiastici e dei loro preposti -, gli inviati del capitolo concordiese ispezionano la […]

Leggi Tutto

SAN POLO DI PIAVE (Tv), fraz. San Giorgio, Chiesa di San Giorgio, Ultima Cena.

La località di San Giorgio nasce lungo l’antico percorso della Opitergium-Tridentum, strada molto importante costruita in epoca pre-romana dai Paleoveneti essa partiva dal crocevia delle ‘Tre Piere’ ad Oderzo (appunto Opitergium) e conduceva fino a Trento (Tridentum).Segni della presenza nel passato dei Paleoveneti nel territorio ci sono, anche se molti di più appaiono essere quelli […]

Leggi Tutto

SAN POLO DI PIAVE (Tv). Chiesa di San Giorgio, Ultima Cena.

Provenendo da Oderzo, poco dopo Ormelle, si intravede sulla sinistra della strada provinciale l’antica chiesetta di San Giorgio, forse il monumento storico più significativo e degno di nota nel territorio di San Polo di Piave. E’ posta su un rialzo naturale del terreno presso la strada romana “tridentina”, in una zona di notevole interesse archeologico. […]

Leggi Tutto
Pagina 9 di 13« Prima...7891011...Ultima »