CAMPODENNO, frazione Segonzone (TN). Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo, con Ultima Cena dei Baschenis

E’ ricordata in un documento del 1485, ma è sicuramente più molto più antica. Nella prima metà del XX secolo ha subito un radicale intervento di restauro. Essa fu tutta affrescata dai fratelli Giovanni e Battista Baschenis, della nota famiglia di pittori di Averara, in provincia di Bergamo, che tre la fine del ‘400 e l’inizio del ‘500, affrescarono diverse chiese nel Trentino occidentale. L’attribuzione ai Baschenis è attestata dalla firma leggibile presso la finestrella di destra: “Johannes Battista Consanguinei de Averara”.
La sua navata è rettangolare e larga, l’abside semicircolare con due finestre strombate. Al centro della calotta è dipinta la Maiestas Domini con i simboli dei quattro Evangelisti ed i quattro maggiori dottori della Chiesa: Ambrogio, Agostino, Girolamo e Gregorio Magno. Nel cilindro absidale sono dipinti i dodici Apostoli, ciascuno dei quali reca un versetto del Credo scritto in caratteri gotici. L’arco che separa l’abside dalla navata è diviso in otto riquadri, ognuno dei quali riporta un profeta, ritratto in mezza figura. Sul frontone è affrescata l’Annunciazione, ed accanto alla Vergine, in un altro scomparto, san Bartolomeo e santa Maddalena, mentre sulla parete attigua san Sisto in abiti pontificali e santa Caterina con la ruota e la palma del martirio. Sul lato opposto si possono notare san Nicolò con il pastorale ed un libro recante tre mele, san Floriano che spegne un fuoco, san Fabiano col triregno.

A metà della parete di sinistra è rappresentata l’Ultima Cena, con uno sviluppo in lunghezza di oltre quattro metri, nello stile tipico dei Baschenis, in parte lacunosa.

In fondo alla navata una Madonna coronata che mostra al Bambino una mela.
La chiesetta appartenne per molti secoli alla comunità dei fedeli di Segonzone, fino alla metà dell’800, quando fu eretta la nuova chiesa parrocchiale in comunione con i vicini di Lover. Cessato di servire al culto dei fedeli, fu acquisita dai conti Khuen di Castel Belasi. Dal 2000 è proprietà del Comune di Campodenno.

 

Immagine da:
https://stock.adobe.com/it/

Info:
https://www.comune.campodenno.tn.it/Territorio/Visita-Campodenno/Cosa-puoi-visitare/Chiesetta-SS.-Filippo-e-Giacomo-a-Segonzone


Regione Trentino-Alto-Adige
Localizzazione: CAMPODENNO, frazione Segonzone (TN). Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo
Autore: famiglia Baschenis
Periodo artistico: fine XV - inizio XVI secolo
Rilevatore: AC