BERGAMO, Chiesa di Santa Maria Immacolata delle Grazie, con Ultima Cena.

Dove ora sorge S. Maria Immacolata delle Grazie si trovava la chiesa del convento francescano fondata da san Bernardino nel 1422 come suggello della pacificazione che il Santo aveva operato tra le fazioni politiche rivali. La risistemazione urbanistica del centro città realizzata alla metà del XIX secolo per permettere l’apertura del viale che conduce alla stazione comportò la demolizione dell’antica chiesa; tuttavia dell’antico complesso si conservano il chiostro e molte delle opere d’arte che ora adornano la nuova chiesa.
L’impianto della chiesa attuale, edificata tra il 1857 e il 1875, a croce greca in stile neoclassico, si deve all’architetto Antonio Preda, che riuscì ad armonizzare i volumi della nuova chiesa con i fabbricati ancora in situ, rendendo così il monumentale complesso delle Grazie cuore della città.

La decorazione pittorica della nuova chiesa, che culmina nella Gloria di Maria (1865-68) dipinta nella cupola, si deve ad Enrico Scuri, direttore della Scuola di pittura dell’Accademia Carrara, e ai suoi allievi.

Tra gli affreschi, uno rappresenta l’ULTIMA CENA, eseguito tra il 1854 e il 1861 dai fratelli gemelli Giovan Battista e Giuseppe Epis (1829 – 1880 e 1858), allievi dello Scuri.

Fotografia da:
https://www.beweb.chiesacattolica.it/benistorici/bene/5735390/Epis+G.B.-Epis+G.+sec.+XIX%2C+Ultima+cena


Regione Lombardia
Localizzazione: BERGAMO, Chiesa di Santa Maria Immacolata delle Grazie
Autore: Giovan Battista e Giuseppe Epis
Periodo artistico: 1854 -1861
Data ultima verifica: 2 dicembre 2020
Rilevatore: AC