Archivio dell'autore: feliciano

PONTEDASSIO (Im). Santuario della Madonna della Neve a Villa Guardia, gruppo scultoreo rappresentante l’Ultima Cena.

L’antico Santuario della Madonna della Neve sorge nella localita’ di Villa Guardia a 3 km da Pontedassio; e’ uno dei più interessanti della Valle Impero; costituisce la parrocchiale dedicata a S. Marco, che fu cancellata dalla tremenda frana dopo una violenta pioggia nel 1802. L’attuale parrocchiale della Madonna della Neve e’ una costruzione anteriore al […]

Leggi Tutto

NEW YORK (U.S.A.). Ugolino di Nerio, Ultima cena al The Metropolitan Museum of Art.

Ugolino di Nerio (Siena, 1280 circa – 1330-1335) è stato un pittore italiano attivo a Siena del quale si hanno notizie solo dal 1317 al 1327. Insieme a Segna di Bonaventura fu il più fedele dei seguaci di Duccio di Buoninsegna. È stato un pittore molto fecondo e di grande fama, che ha contribuito all’affermazione […]

Leggi Tutto

MODENA. Duomo, rilievo dipinto marmoreo del parapetto con l’Ultima Cena.

La cattedrale metropolitana di Santa Maria Assunta in Cielo e San Geminiano è il principale luogo di culto della città di Modena, chiesa madre dell’arcidiocesi di Modena-Nonantola. La cattedrale è stata edificata dall’architetto Lanfranco nel sito del sepolcro di san Geminiano, patrono di Modena, dove in precedenza, a partire dal V secolo, erano state già […]

Leggi Tutto

FINALE LIGURE, fraz. Perti (SV). Chiesa di Sant’Eusebio con dipinta una Ultima Cena.

Tra le chiese più antiche del Finale è quella dedicata a S. Eusebio a Perti. Risultato di diversi rimaneggiamenti, particolarmente in epoca barocca, la sua fondazione dovrebbe risalire al X o XI secolo. All’interno si trova la cripta romanica con vele sostenute da colonnine poligonali dai rustici capitelli sagomati. Del XIV secolo è invece l’abside […]

Leggi Tutto

FIRENZE. Cenacolo di Santa Maria Novella.

Il Cenacolo di Santa Maria Novella è un complesso decorativo composto da un olio su tela dell’Ultima Cena e un affresco con Storie di Mosè (310×520 cm) di Alessandro Allori, databile al 1585-1597 circa e conservato nel Museo di Santa Maria Novella a Firenze. Il grande refettorio del convento domenicano era in antico decorato da […]

Leggi Tutto

FIRENZE. Cenacolo di Andrea del Sarto a San Salvi.

Il Cenacolo è un grande affresco (525×871 cm) di Andrea del Sarto, databile al 1511-1527 circa e conservato nel Museo del Cenacolo di Andrea del Sarto, vicino alla chiesa di San Salvi, a Firenze. L’opera è stata realizzata in larga parte tra il 1520 e il 1525. La commissione risaliva addirittura al 1511, quando l’abate […]

Leggi Tutto

NONANTOLA (Mo). IL MUSEO. Evangelario di Matilde di Canossa con miniatura raffigurante l’Ultima Cena.

La visita del museo comincia con significative opere d’arte di chiese dell’Arcidiocesi di Modena-Nonantola. Il percorso prosegue con la visita alle sale del Tesoro Abbaziale, fra cui i codici dello scriptorium monastico. Oggi restano a Nonantola tre codici minati degli oltre 259 certamente prodotti dai monaci benedettini nel lavoro nello scriptorium monastico. Distruzioni, furti, doni […]

Leggi Tutto

MILANO. SPOLVERO. IL CENACOLO RIVELATO.

“La pittura è una poesia muta e la poesia è una pittura cieca”, ha detto Leonardo Da Vinci. È in questa sua idea che “Spolvero. Il Cenacolo rivelato” trova luogo: presenza e assenza, visibile ed invisibile, spolvero e rilievo. Un sistema circolare che sottrae l’opera per poi restituirla attraverso la fruizione collettiva e multisensoriale. Un’opera […]

Leggi Tutto

MILANO. L’ultima cena di Leonardo diventa multisensoriale.

Chi l’avrebbe mai detto che “L’ultima cena” di Leonardo da Vinci sarebbe stata fruibile anche per i non vedenti e gli ipovedenti? Con una tecnica ispirata all’alfabeto Braille, infatti, Lucrezia Zaffarano, Matteo Carbonara e Andrea Sartori hanno reinventato il cenacolo dell’artista toscano, proponendo una versione multisensoriale, che da ieri è esposta presso la Fondazione Stelline […]

Leggi Tutto